FNC – Fondo Nuove Competenze

FONDO NUOVE COMPETENZE

Il Fondo Nuove Competenze – FNC è una delle misure introdotte dal Ministero del Lavoro e gestita da Anpal per garantire i livelli occupazionali e supportare le aziende attraverso la formazione del proprio personale.

BENEFICI DEL FONDO NUOVO COMPETENZE PER LE AZIENDE
I percorsi formativi saranno completamente gratuiti per le aziende. Le ore dedicate alla riqualificazione saranno infatti a carico dello Stato, il che comporterà anche una riduzione per le imprese del costo del lavoro.

Le aziende potranno, inoltre, approfittare dei fondi interprofessionali per l’erogazione dei percorsi formativi.

Questo implica un ulteriore vantaggio di natura economica: con l’iscrizione ai fondi interprofessionali, le aziende possono destinare lo 0,30% dei propri contributi obbligatori INPS al fondo e investirli per la formazione continua delle risorse lavorative e il loro aggiornamento professionale.

In sostanza, le aziende:

  • recuperano il costo delle ore lavorative grazie al Fondo Nuove Competenze
  • recuperano il costo della formazione grazie ai fondi interprofessionali.

FUNZIONAMENTO:
Le aziende, a seguito di un accordo sindacale di rimodulazione dell’orario lavorativo, possono ridefinire l’orario lavorativo destinando le ore in eccesso alla formazione dei propri dipendenti al fine di migliorarne le competenze o favorire una riqualificazione professionale.

Il Fondo si fa carico del costo del lavoratore in formazione, senza diminuirne lo stipendio e senza costi per l’azienda.

BENEFICIARI:
Possono farne richiesta i datori di lavoro del settore privato che abbiano stipulato accordi collettivi di II° livello per la rimodulazione dell’orario di lavoro, destinando le ore di lavoro risparmiate alla frequenza di percorsi formativi e di aggiornamento professionale del personale dipendente e/o in somministrazione.

INTERVENTI e SPESE AMMISSIBILI:
L’accordo dovrà definire puntualmente il numero dei lavoratori coinvolti nell’intervento e il numero di ore dell’orario di lavoro da destinare a percorsi per lo sviluppo delle competenze (massimo di 250 ore per lavoratore). Le attività formative finanziate dovranno concludersi entro 90 giorni dall’autorizzazione (120h nel caso siano coinvolti Fondi Interprofessionali).

L’erogazione del contributo è eseguita dall’INPS su richiesta dell’ANPAL in due tranche: anticipazione del 70% e saldo.

PROCEDURE OPERATIVE:
All’ANPAL, in sinergia con le Regioni, il compito di valutare le richieste di intervento anche in considerazione della contestuale programmazione regionale di percorsi formativi, oltre all’esercizio di un potere di controllo ex post su eventuali discostamenti tra contributo erogato e l’effettiva quantificazione del costo del personale in apprendimento.

Inlingua Vicenza supporterà le Aziende nella stesura e gestione del progetto, nella predisposizione della domanda di finanziamento, e nella condivisione tra le Parti sociali necessaria alla presentazione dei progetti.

Contattaci per maggiori informazioni a aziende@inlinguavicenza.it!

Menu

Ricevi il 5% di sconto sul tuo primo acquisto*.

Iscriviti alla nostra newsletter

 

    Iscrivendoti prendi visione e accetti i termini dell’Informativa sulla privacy.

    *Potrai usufruire dello sconto nei sei mesi successivi all’iscrizione.